BELLAGIO – La Perla del Lago di Como

Bellagio non ha certo bisogno di presentazioni, da sempre denominata La Perla del Lago di Como, gode di una posizione privilegiata al centro del Lago di Como e di un clima particolarmente mite.
Quest’anno La Ghisallo attraverserà il territorio di Bellagio e poco più a monte prenderà il via la cronoscalata verso il Ghisallo.

Bellagio e la storia:

Bellagio protagonista nella storia attraverso i secoli e i periodi storici.
Insubri e Galli

Tutto ebbe inizio con i primi abitanti del territorio bellagino, gli Insubri, che si stanziarono tra Milano e Como e vissero anni prosperi fino all’arrivo dei Galli nel 600 A.C.
Una volta sconfitti dai Galli, la popolazione si integrò con i nuovi dominatori e presero il nome di Gallo-insubri, proprio per ricordare le origini del popolo sconfitto.
La presenza romana
Successivamente, nel 196 A.C., subentrò il dominio dei Romani, intenti nella loro conquista verso il nord.
Da allora Bellagio diventò, oltre che presidio romano, anche un punto di passaggio e di svernamento degli eserciti romani che si recavano nella Rezia, attraverso il valico dello Spluga. La località di svernamento era ai piedi dell’odierna Villa Serbelloni, riparata dai venti del nord e dal clima mediterraneo.

Essendo un luogo incantevole, e di grande posizione strategica, ben presto divenne riparo di numerose etnie e il miscuglio di razze portò anche all’introduzione di molte colture mediterranee tra cui olivo e alloro.
Inoltre Bellagio conobbe i fasti della letteratura grazie a Virgilio e Plinio il Giovane che eresse nei primi decenni dell’impero una villa come soggiorno estivo.

Il Medioevo

Successivamente, nel medioevo, Bellagio fu soggetta a varie dominazioni, da Giustiniano che la fortificò proprio per la valenza geografica che aveva, passando da Carlo Magno che divise il territorio in feudi, fino alla dominazione degli Ottoni di Germania.

La più grande battaglia a cui partecipò Bellagio fu sicuramente quella di dieci anni dal 1117 al 1127 sconfiggendo Como e sconfiggendo in seguito anche Federico Barbarossa, sempre come alleata di Milano (ai tempi della formazione della Lega Lombarda) ed intervenendo anche nella Battaglia di Legnano (1176), contro Barbarossa e Como.

Il Rinascimento

Villa Melzi d’Eril

Nel 1450 Bellagio aderì al nuovo dominio degli Sforza in seguito ad una battaglia e alla perdita della Rocca.
Successivamente, durante il ducato di Ludovico il Moro, il feudo di Bellagio, tolto alla signoria del vescovo di Como, fu assegnato al marchese Stanga, che fu aiutato anche a costruire, verso la sommità del colle di Bellagio, una villa che venne in seguito distrutta, durante un’incursione di Cavargnoni.

Fonte: Wikipedia

FacebookTwitterCondividi

Commenti chiusi